M5S sulla battaglia a difesa del canile: “Più di mille e-mail di protesta in soli 3 giorni fanno tremare le gambe al Sindaco”

Forte mobilitazione di cittadini e associazioni contro l’amministrazione Masci e il rischio di sfratto per il canile di Via Raiale

PESCARA, 28 luglio 2020 –  Continua la battaglia del Movimento 5 Stelle Pescara per salvare il canile di Via Raiale dal rischio di sfratto annunciato dall’amministrazione comunale di centrodestra. “Più di mille e-mail di protesta in soli 3 giorni hanno letteralmente intasato la casella di posta del Sindaco Carlo Masci – commenta il consigliere M5S Paolo Sola – dopo la campagna di sensibilizzazione lanciata per scongiurare il rischio di sgombero per gli amici a quattro zampe del canile. Una battaglia di civiltà che stiamo portando avanti a tutti i livelli istituzionali, con la deputata Daniela Torto, la consigliera regionale Barbara Stella e tutto il gruppo consiliare, al fianco di centinaia di cittadini e associazioni di categoria che, insieme a noi, si stanno mobilitando per scongiurare questo pericolo. La nostra volontà – prosegue il consigliere M5S Paolo Sola – è quella di salvare la struttura di Via Raiale e tutelare il benessere dei suoi ospiti, molti dei quali con patologie o troppe primavere ormai sulle zampe per sopportare uno spostamento non si sa dove e in quali condizioni. Ma anche per sopportare eventualmente la convivenza con il cantiere per l’ampliamento della Città della Musica, soluzione che ora il Sindaco, dopo aver avuto un assaggio della grande mobilitazione popolare che si è innescata, pare aver scelto come soluzione alternativa. Il canile, i suoi ospiti e i tanti volontari sono un patrimonio di sensibilità che va preservato, ma un’amministrazione abituata solo a distruggere (con o senza martello) e a perseguire gli interessi di pochi, evidentemente non arriva a capirlo”.

/ In Comunicati pescara / By admin / Commenti disabilitati su M5S sulla battaglia a difesa del canile: “Più di mille e-mail di protesta in soli 3 giorni fanno tremare le gambe al Sindaco”