CAOS VIA DI SOTTO M5S PESCARA: “MASCI ELEVA 800.000 EURO DI MULTE E POI FA MARCIA INDIETRO”

PESCARA, 7 aprile 2021 – “La mattanza economica che l’amministrazione Masci ha inflitto a cittadini, commercianti e residenti di Via di Sotto evidentemente era una ruberia premeditata, tanto che solo ora, dopo aver inflitto 15.553 multe in un mese e aver spremuto per bene le tasche dei cittadini, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia prevedono di svolgere interventi volti ad aumentare la sicurezza della strada, come avrebbero dovuto fare dal primo momento.”

È questo il commento dei consiglieri M5S Erika Alessandrini e Paolo Sola dopo le dichiarazioni da parte del Sindaco che annuncia la volontà di aumentare a 40 km/h il limite di velocità dopo l’esecuzione, a partire dal prossimo 12 Aprile, di alcuni lavori che consentiranno di migliorare le condizioni di sicurezza. “Questo la dice lunga sulla coerenza e sulla capacità amministrativa del centrodestra – proseguono i consiglieri pentastellati –  che prima ha gonfiato il petto vantandosi di aver risolto, con l’installazione dell’autovelox a 30 km/h, tutti i problemi di sicurezza su quella che era stata ribattezzata la “strada della morte”, e ora, a causa della pioggia di critiche unanime, ingrana una sonora retromarcia, dopo aver elevato più di 800.000 euro di multe e aver messo in ginocchio intere famiglie già provate dalle difficoltà economiche del momento”.

“L’incapacità di Masci di fare scelte sensate, ricade sui cittadini dei Colli, oltre che sugli esercizi commerciali di zona” – proseguono i consiglieri M5S Giampiero Lettere e Massimo Di Renzo. Il riferimento è allo spostamento in massa del flusso veicolare verso le strade parallele, con cui gli automobilisti cercano di sfuggire alla tagliola dell’autovelox e che sta creando un ulteriore danno collaterale alle tante attività su Via di Sotto, in aggiunta a nuovi problemi di sicurezza stradale su via Colli Innamorati. “In un anno orribile di ristrettezze economiche e difficoltà senza precedenti, che si operi da amministratori pubblici in questo modo sulle spalle dei cittadini, è da irresponsabili. La stessa irresponsabilità di chi oggi, cavalcando l’onda del malcontento, contribuisce ad illudere i cittadini con false aspettative riguardo l’annullamento delle multe, strada amministrativamente impercorribile.”

“Che questi imminenti lavori portino alla rimozione definitiva dell’autovelox – concludono in coro i pentastellati – Che le opere infrastrutturali annunciate servano a garantire le necessarie condizioni di sicurezza e a rendere inutile la presenza del dispositivo autovelox. La sicurezza deve essere l’obiettivo, non la volontà di fare cassa sulle spalle dei pescaresi”.