AFFIDAMENTI DELLE SPIAGGE LIBERE M5S PESCARA: “MASCI PRIVATIZZA LA GESTIONE DELLE SPIAGGE LIBERE PER 8 ANNI”

PESCARA, 14 aprile 2021 – Le spiagge libere di Pescara verranno occupate di fatto dai privati per ben 8 anni, a partire dalla stagione estiva entrante e fino al 2028 grazie al nuovo bando pubblicato ieri dal Comune di Pescara e rivolto ad associazioni ed operatori economici.

Una volontà, quella dell’amministrazione Masci, che non trova altra giustificazione se non quella di voler di fatto privatizzare uno dei nostri beni pubblici più preziosi – commenta la capogruppo M5S al Comune di Pescara Erika Alessandrini. “Un tempo di affidamento infinito che travalica non solo la conclusione della funesta amministrazione leghista-forzista in corso, ma che ingessa ogni possibilità di valorizzazione pubblica anche per la prossima”.

I pochissimi tratti di spiaggia libera rimasti sul nostro litorale – l’area compresa tra la concessione “Ombretta” e il confine con Francavilla al mare, quella tra “Mare Blu Mirella” e “Playa del Sol”, l’area tra la concessione dei VV.FF. e “La Perla Rosa, l’area tra la spiaggia dell’hotel “Regent” e la concessione “F. Paolo VI”, la spiaggia tra la concessione “Lega Navale” e “La Capannina”, l’area compresa tra le “Hawai-Pescespada” e “La Lampara” – seguendo le indicazioni del bando potranno di fatto essere consegnate nelle mani degli stessi balneatori: è prevista infatti la partecipazione al bando non solo delle associazioni ma anche di imprese e cooperative, che ovviamente gestiscono gli affari in un’ottica di incasso piuttosto che di interesse pubblico.

“Questione di competenza di un assessore, Maria Rita Paoni Saccone, che evidentemente è inconsapevole di esserlo – prosegue il consigliere M5S Paolo Sola – visto che proprio ieri mattina, mentre il bando veniva pubblicato sull’albo pretorio del Comune, era presente in Commissione Finanze a dirci che il tutto era ancora al vaglio dei dirigenti per alcuni correttivi. Questo dà l’idea di quale attenta regia abbia gestito un bando che è pieno di criticità”.

Proprio in commissione, infatti, i consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno sollevato diverse questioni rispetto alle quali l’assessore non è riuscita a dare risposte: in primo luogo quella relativa all’accessibilità ai disabili, che il Comune aveva garantito di predisporre in tutte le spiagge libere con un impegno chiesto in sede di bilancio proprio dal M5S e sottoscritto dal Sindaco, che invece ora nel bando diventa un onere facoltativo a carico dei gestori. Un aspetto molto delicato dopo che, l’anno scorso, gli stessi consiglieri pentastellati avevano più volte segnalato come le passerelle in molti punti fossero rimaste danneggiate e inutilizzabili per l’intera stagione estiva. E poi la questione del noleggio di ombrelloni, sedie e sdraio, che i gestori potranno decidere di predisporre con una totale autonomia riguardo alle tariffe che andranno solo “comunicate” al Comune, creando certamente disparità di prezzi e di trattamento nelle diverse zone della città. E ancora la questione dell’accesso in spiaggia per gli animali di affezione, rispetto a cui continua la “libera” interpretazione della legge regionale, che lo consentirebbe in ogni tratto di spiaggia tranne quelli espressamente individuati dal Comune, e che invece in questo bando continua ad essere un diritto sempre meno garantito, relegato a due soli tratti di arenile in tutta la città.

“Aspetti fondamentali sui quali occorre intervenire urgentemente – concludono i consiglieri Alessandrini e Sola – perché si possano correggere criteri e tempistiche di affidamento, e restituire alle spiagge libere la loro naturale vocazione di bene pubblico. La spiaggia è di tutti e continuare a metterla in mani private non è più tollerabile”.

/ In Comunicati pescara / By admin / Commenti disabilitati su AFFIDAMENTI DELLE SPIAGGE LIBERE M5S PESCARA: “MASCI PRIVATIZZA LA GESTIONE DELLE SPIAGGE LIBERE PER 8 ANNI”