Mobilità sostenibile

MOBILITA’ SOSTENIBILE

Il tema della mobilità sostenibile, insieme a quello ambientale, è tra gli argomenti più dibattuti a livello mondiale, ponendo le singole Amministrazioni davanti ad una vera e propria sfida. L’oggetto al centro del contendere è la creazione di un sistema di mobilità urbana in grado di permettere la libera circolazione di persone e merci e al contempo limitare e ridurre l’inquinamento atmosferico, acustico, il traffico e tutta quella serie di ripercussioni ambientali, sociali ed economiche che oggi ricadono sulla nostra comunità. Muoversi in città dovrà diventare facile, veloce e sostenibile.

E’ nostra ferma intenzione promuovere valide alternative all’uso del mezzo privato, favorendo la costituzione di una rete di trasporto pubblico fondata sulla complementarietà fra autolinee e servizi ferroviari opportunamente gerarchizzati, lo sviluppo di altri sistemi di trasporto e la loro integrazione. 

In particolare, per la rete ferroviaria locale c’è la necessità di dare vita ad una vera e propria metropolitana di superficie in grado di sfruttare le infrastrutture già esistenti. Operando una razionalizzazione degli orari e frequenze di passaggio di treni a breve percorrenza, sarebbe, quindi, possibile creare collegamenti veloci tra Pescara e Montesilvano/Silvi, Pescara e Francavilla/Ortona, Pescara e Chieti/Università, con l’obiettivo di ridurre l’esorbitante numero di circa 100.000 autoveicoli che quotidianamente entrano ed attraversano la nostra città.

Questi alcuni tra gli interventi che reputiamo centrali:

  • Nuovo piano integrato della sosta, individuando interventi mirati di riorganizzazione delle sedi viarie, finalizzati al miglior uso delle medesime;
  • Armonizzazione ed integrazione del trasporto pubblico per l’area metropolitana pescarese, orientando la scelta dei cittadini su modalità di trasporto più efficienti sotto il profilo ambientale, incentivando l’uso del trasporto pubblico in contesto urbano;
  • Sostegno alla mobilità pedonale e ciclistica;
  • Promozione del servizio di Car & bike sharing e di car pooling;

Spostamento della filovia: l’asse denominato “strada parco” deve essere mantenuto libero da veicoli, anche elettrici, e dovrebbe essere valorizzato come piazza lineare, mentre la filovia, nel tratto pescarese, necessiterebbe di essere spostata. Tutto ciò attraverso un confronto serrato con la città, favorendo una connessione con altri sistemi di trasporto e in stretto collegamento con parcheggi di scambio interni alla città dedicati ai residenti delle zone collinari.